IlBuonEssere.it

Il portale per la vostra salute quotidiana

Influenza e catarro: rimediare naturalmente

Molti li chiamano “malanni di stagione”, per altri sono un incidente di percorso durante l’anno. Influenza e catarro sono due problemi molto comuni e diffusi, specialmente nel periodo invernale che possono dare fastidio specialmente se non curati bene e nel modo giusto.

Basta una giornata di pioggia fredda per indebolire le difese immunitarie già abbattute dallo stress e dall’ansia quotidiana per iniziare ad avere quei brividi di freddo addosso che preannunciano uno stato influenzale che sarà confermato dalla presenza di mal di testa, febbre (anche non molto alta), raffreddore e nei casi più antipatici dal catarro, muco che si raccoglie nel nostro organismo e che causa tosse anche molto forte. Spesso quando arrivano queste patologie si tende ad assumere farmaci come il paracetamolo o gli antinfiammatori (caso in cui dovesse giungere anche il mal di gola), ma esistono anche tantissimi rimedi naturali, i cosiddetti rimedi della “nonna” che possono evitare l’assunzione di medicinali dando comunque sollievo in tempi brevissimi. Vediamone alcuni.

Premessa: la miglior cura è la prevenzione! Nei periodi di maggior contagio dell’influenza è bene sempre evitare di frequentare per molte ore locali pieni di gente, è consigliabile lavare frequentemente le mani per eliminare i germi, e cercare di riposare molto più del solito dando al nostro organismo una tregua dallo stress quotidiano e bevete quanta più acqua potete che serve ad idratare.

Nel caso però ci si dovesse ammalare, lo zenzero ad esempio è ottimo per combattere mal di gola, tenere sotto controllo la febbre ed alleviare i sintomi influenzali. Oltretutto una tisana allo zenzero di permette anche di togliere il catarro presente nei bronchi creando una vera e propria barriera anti nausea sullo stomaco. Un must contro l’influenza conosciuto da grandi e piccini però si chiama Vitamina C, che può essere assunta grazie alla sua presenza negli agrumi ma anche in verdure come i broccoli ed i Kiwi.

Non dimenticate per nessuna ragione al mondo il miele, l’antibiotico naturale prodotto dalle Api che svolge tantissime funzioni benefiche, ad esempio calma la tosse dovuta alla presenza di catarro (che può anche sciogliere), ammorbidisce la gola, aiuta a combattere i batteri dell’influenza. Basta ingerirne un paio di cucchiaini o utilizzarlo al posto dello zucchero nelle tisane ed il gioco è fatto. Non sarà invece piacevole per tanti ma uno spicchio d’aglio pestato nel latte caldo è un vero e proprio toccasana per naso e gola colpiti da virus influenzali. Molto semplice ma tanto efficace è anche l’impacco di acqua calda sul petto, che con l’aggiunta di un paio di gocce di olio balsamico oltre a sciogliere il catarro presente, aiuterà anche a combattere il raffreddore dando sollievo specialmente prima di andare a letto, momento peggiore per chi è affetto da questi mali.

Infine se il catarro non dovesse andare via facilmente, provare a fare degli infusi a fase di eucalipto, timo, tiglio e menta che sono degli ottimi fluidificatori per l’organismo. Se i problemi persistono è comunque sempre consigliabile chiedere maggiori informazioni al proprio medico di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IlBuonEssere.it © 2017 Contatti |Privacy | Cookie