IlBuonEssere.it

Il portale per la vostra salute quotidiana

Come migliorare la postura

Hai mai sentito il detto: non c’è mai una seconda occasiona per fare una buona prima impressione? Ecco, questo modo di dire la dice lunga su quanto sia importante la postura.

La postura è il nostro biglietto da visita, perché dice subito come ci sentiamo e ci vogliamo far percepire dagli altri. Avere una buona postura, inoltre, aiuta a prevenire tanti fastidiosi disturbi per quanto riguarda i muscoli del collo e della schiena.

L’ideale sarebbe lavorare o aver lavorato sulla postura fin da piccini, purtroppo però è molto più facile e veloce di quanto si possa credere prendere un’abitudine sbagliata e proseguire su un percorso pericoloso per la salute.

Non preoccuparti, c’è una buona notizia per tutti: per migliorare la postura non c’è limite d’età! Segui i nostri cinque consigli per migliorare la postura.

Imparare a stare dritti

Prima di cominciare qualsiasi cosa, la prima cosa da fare è imparare cosa significa avere una buona postura. È un passaggio fondamentale, perché senza questo non si ha davanti nessun obiettivo. Essenzialmente una buona postura significa avere il corpo allineato, in maniera tale che si potrebbe disegnare una linea dritta dai talloni alla testa. Ovvero che il corpo è bilanciato da un unico punto di forza gravitazionale.

La cosa fondamentale è riuscire a rieducare i muscoli a quella che all’inizio sembrerà una posizione del tutto nuova. E fai ben attenzione, perché con postura non si intende solo il momento in cui sei in piedi e cammini, ma anche la posizione che assumi quando sei seduta alla scrivania o quando esegui gli esercizi in palestra.

Una controllatina allo specchio

Non è una questione di vanità. È poter controllare che si sta assumendo la giusta postura, ed eventualmente riuscire a individuare dove è necessario aggiustare il tiro. Potrebbe sembrare un consiglio superfluo, ma non è detto che quando si assume una posizione scorretta il nostro corpo ce lo faccia subito notare. Ecco perché è fondamentale assicurarsi visivamente di avere la schiena ben allineata tramite un metodo che non può mentire.

Impostare i giusti promemoria

Ora che ti sei assicurata di aver migliorato la postura è importante essere sicuri di saperla mantenere correttamente. Quando ci si siede davanti al computer, i primi venti minuti siamo sicuramente tutti seduti correttamente. Poi il tempo passa, ci distraiamo e tac, in un attimo abbiamo la schiena curva, la testa ciondoloni e il collo teso. Prova a impostare una sveglia sul tuo telefono ogni mezz’ora o ogni ora. E già che ci sei, approfittane anche per staccare e fare due passi. Il tuo cervello e il tuo corpo non potranno che ringraziarti. Infine, se puoi permettertelo, acquista una sedia posturale, ovvero una sedia che è in grado di ridurre i rischi connessi all’uso della sedia stessa.

Esercitare i muscoli

È normale che nel corpo ci siano muscoli più sviluppati e muscoli che vengono usati meno. Per avere una postura corretta, però, sarebbe propizio mettere in moto anche alcune parti di cui spesso ci capita di dimenticarsi. Non c’è bisogno di diventare dei fanatici e andare in palestra ogni giorno, basta ricordarsi di fare un po’ di stretching almeno un paio di volte alla settimana. E sai cosa potrebbe aiutarti? Fare degli esercizi per rilassare i muscoli del collo ogni mattina, magari prima di accendere il computer.

Qualche aiutino in più

Per migliorare la postura puoi anche farti aiutare da qualche strumento apposito. Ad esempio, esistono dei cuscini con una forma particolare che permettono di assumere e mantenere la giusta posizione più facilmente. Oppure delle scarpe e delle solette disegnate proprio per permettere alla schiena di non sforzarsi più del dovuto. Non essere troppo orgogliosa, cerca lo strumento più adatto a te per mantenerti in forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IlBuonEssere.it © 2017 Contatti |Privacy | Cookie