IlBuonEssere.it

Il portale per la vostra salute quotidiana

Sintomi avvelenamento da alcol

In primo luogo, si deve sapere che l’avvelenamento da alcol non dovrebbe mai essere curato a casa senza prima aver consultato un medico. Tuttavia, molte persone tendono a confondere con avvelenamento da alcol il bere troppo. L’intossicazione da alcol, in termini clinici, significa avere alti livelli di alcol nel sangue che provoca gravi danni ai principali organi del corpo. Può portare alla morte. Di conseguenza, è importante accertare quei livelli tossici non vengano raggiunti e questo significa trasportare immediatamente la persona in ospedale.

Al fine di determinare se la persona soffre di avvelenamento da alcol, è necessario prima di stabilire se la persona intossicata può essere risvegliato dalla sua / dal suo stato da ubriaco. Qualora non sia possibile per portare la persona a parvenza vigile, si dovrebbe chiamare l’assistenza medica immediata. Non date per scontato che la persona sia a posto e permettiate a lui / lei di dormire in modo che gli effetti svaniscano. Che, come un dato di fatto, potrebbe essere la decisione peggiore di sempre! La prossima cosa da fare è confermare se ha ingerito anche droghe o farmaci illegali / legali. Le statistiche mostrano che la maggior parte dei casi di avvelenamento di alcol sono causati quando una persona prende alcuni farmaci prima, e subito dopo, bevande a base di alcol.

Sintomi di avvelenamento da alcol

  • Vomito
  • Convulsioni
  • Confusione, stupore
  • Respirazione lenta cioè ogni minuto meno di 8 respiri
  • Pelle chiara o blu
  • Respirazione irregolare cioè avere 10 secondi di distacco tra i respiri
  • Incoscienza
  • Ipotermia

Tuttavia, non si deve aspettare che tutti i sintomi si manifestino prima di cercare cure mediche. Se la persona è incosciente e non può essere svegliata, è ad alto rischio di morire.

Cure per avvelenamento da alcol

Cure mediche

La cura per avvelenamento da alcol si basa sul drenaggio di tutto il corpo in modo da liberarlo da tutto l’alcool. I bambini e gli adulti che hanno consumato isopropilico o alcool metanolo per caso possono richiedere la dialisi renale. Questo è un processo meccanico in cui tossine e scorie vengono filtrati dal sistema del corpo per accelerare la rimozione di alcol dal flusso sanguigno. Altri trattamenti medici sono:

  • Ossigenoterapia
  • Un attento monitoraggio
  • Prevenzione della disidratazione somministrando fluidi per via endovenosa (attraverso una vena)
  • L’utilizzo di glucosio e di tiamina

Rimedi casalinghi

L’intossicazione da alcol è una condizione potenzialmente pericolosa e grave. I rimedi naturali possono funzionare, ma se il paziente sta avendo una respirazione interrotta, vomito incontrollabile, o non lo si può svegliare, allora consultare immediatamente un medico.

  • Tenere al caldo: il funzionamento dei vasi sanguigni è limitato dalle quantità eccessive di alcol nel sangue provocando in tal modo l’ipotermia. Quindi, è necessario tenere il paziente al caldo con un cappotto o coperte calde.
  • Evitare il soffocamento: Una persona che è intossicata rischia di soffocare nel suo stesso vomito, tanto più quando inconscio. Evitare il soffocamento ponendo la persona lateralmente. In questo modo, le vie aeree si apriranno e hanno meno probabilità di intasarsi. Tuttavia, il vomito è in qualche modo considerato efficace nel prevenire l’eccesso di alcol dall’essere assorbito.
  • Monitorare la vittima da vicino: Una persona che soffre di avvelenamento da alcol ha bisogno di un attento monitoraggio perché l’avvelenamento può portare a coma; si dovrebbe tenerli svegli. Si dovrebbe anche monitorare la respirazione della persona per assicurarsi che non è interrotta. Il paziente può dormire una volta che i sintomi si sono allentati, ma si dovrebbe comunque continuare a monitorare.
  • Bere molta acqua: Bere molta acqua aiuterà la persona a svuotare la sua vescica spesso riducendo così la quantità di alcol nel corpo. L’acqua aiuterà anche a mantenere la persona idratata durante l’intero processo.
  • Fornire integratori alimentari: Dare alla persona che ha subito avvelenamento da alcol integratori nutrizionali come cardo mariano, che aiuterà la disintossicazione del fegato. Vitamine B per aiutare anche il corpo a recuperare.

Avvertenze per aiutare le persone con avvelenamento da alcol

Se conosci qualcuno che potrebbe essere affetti da avvelenamento da alcol, anche se non ha i sintomi elencati sopra, richiedere immediatamente l’assistenza medica. Se si tratta di un caso di emergenza, ecco cosa fare:

Se è incosciente:

  • Non lasciarli soli: questo perché la persona può soffocare nel proprio vomito.
  • Non costringerli a vomitare: avvelenamento da alcol è conosciuto per influenzare il funzionamento del riflesso del vomito. Nel processo di vomito, la persona può accidentalmente aspirare (durante inspirazione) vomito nei polmoni causando lesioni mortali agli stessi.

Se è cosciente:

  • Chiamare il 118 in modo che da essere indirizzato al più vicino centro medico. In questo modo, vi verranno date istruzioni su cosa fare per la persona ubriaca e se la persona dovrebbe essere portata in ospedale immediatamente. Tutte le chiamate sono confidenziali.
  • Informarsi: Chiedete alla persona quanto alcol ha preso e quando. Inoltre, chiedere se aveva preso alcun farmaco prima di bere. Questa informazione si rivelerà importante quando si porta la persona in ospedale perché verranno anche chieste alcune di queste domande.

Prestare attenzione anche a questi avvertimenti quando si tratta di qualcuno con avvelenamento da alcol.

  • Non far fare alla persona una doccia fredda: potrebbe causare una scossa che potrebbe portare alla perdita di coscienza ipotermia e / o peggiorare.
  • Non utilizzare mai caffè: Può aumentare la disidratazione.
  • Non farlo giacere sulla schiena: la persona può finire per inghiottire il proprio vomito in tal modo causando gravi danni al fegato e corpo.
  • Non lasciare mai la persona a “dormire fuori”: Potrebbe portare a un coma o incoscienza, a maggior ragione nei casi più gravi.
  • Non lasciate che la persona cammini in quanto potrebbe peggiorare la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IlBuonEssere.it © 2017 Contatti |Privacy | Cookie